STI Racconta

Nella vita bisogna sempre aver voglia di crescere, consolidare le proprie conoscenze e scoprire cose nuove… in queste cose l’età non conta!
STI Engineering crede molto in questi valori: per questo vogliamo condividere l’esperienza e le idee di Marco Miramondi, branch manager del Team Superbonus 110%.

“Sono rientrato nel mondo del lavoro dopo una pausa di circa 10 anni, periodo in cui mi sono goduto la pensione.
Quando ho deciso di accettare questa nuova sfida non avevo ancora bene in mente quali erano le motivazioni che mi avevano spinto a farlo, rinunciando così al mio piccolo mondo fatto di corse in bicicletta e passeggiate con il mio cane: ovviamente il lato economico ha avuto la sua rilevanza, ma probabilmente anche la parte motivazionale e di autostima ha avuto una grossa valenza.
Sono passati tre mesi e posso dire senza alcun dubbio che il mondo è davvero cambiato!
Anche le persone sono cambiate e, soprattutto, i rapporti che esse hanno tra loro.
Attualmente gestisco un gruppo di circa 50 persone: qualcuno potrebbe essere mio figlio e praticamente l’80% ha almeno 20 anni meno del sottoscritto.
Devo ammettere che questo gap generazionale lo percepisco molto nella diversità di approccio: molte volte le persone con cui collaboro sembrano non avere motivazioni forti, mentre le miei sono solide come 30 anni fa ma, probabilmente, è solo una questione caratteriale e non generazionale.
Il raggiungimento degli obiettivi dovrebbe essere come una molla sempre carica che insieme all’autostima ci faccia dire: devo fare quella determinata cosa nel miglior modo possibile!
Spesso la tenacia e la determinazione sono doti innate, ma molte volte sono caratteristiche che si sviluppano grazie all’esperienza maturata nel corso degli anni: sono peculiarità che possono mancare ai colleghi più giovani ma ciò non comporta che non possano ottenere i risultati voluti grazie alle caratteristiche che contraddistinguono la loro età, quali velocità di apprendimento, curiosità nell’imparare nuovi metodi, etc.
In tutto questo ho un grande obbiettivo personale: far crescere, sia come persone che come professionisti, le persone che lavorano con me e che hanno la fortuna di lavorare in questa azienda, dove i sani principi e, soprattutto, la fame di innovazione sono senza confini.”